Conclusione modulo 2: “Cambiare non fa male: nella nostra dieta la dieta del mondo” - Progetto PON cod. id. 10.2.5A-FSEPON-LO-2018-331


martedì, 06 agosto 2019
Senza titolo.png

Modulo 2: “Cambiare non fa male: nella nostra dieta la dieta del mondo”

Lo scorso 27 giugno 2019, si è concluso il secondo e ultimo modulo del progetto PON dal titolo “Pattumiere in sovrappeso: nella nostra dieta, la dieta del mondo”.

 L’obiettivo principale del modulo è stato quello di consolidare e potenziare le competenze di Cittadinanza globale attiva riflettendo sul tema del cibo, attraverso attività laboratoriali legate all’educazione alimentare e all’importanza di intraprendere comportamenti di consumo responsabile, consapevole e sostenibile. Abbiamo scoperto insieme che, attraverso piccoli cambiamenti, legati anche all’alimentazione, “cambiare non fa male” e che, anche dalla nostra dieta dipende quella del mondo, perché anche dalla sostenibilità delle nostre scelte dipende il futuro del Pianeta. 

Il laboratorio, le attività laboratoriali e pratiche sono stati rispettivamente, luogo e metodologie portanti l’intero percorso proposto perché è attraverso esse che si costruisce una cittadinanza attiva. Le varie attività sono state svolte prediligendo il lavoro di gruppo al fine di promuovere le relazioni interpersonali, le capacità di collaborazione, di condivisione delle proprie idee, di discussione proficua, di adattamento alla decisione del gruppo.

Ci siamo concentrati su:

·     gestione corretta del cibo:

           -      riduzione dello spreco

           -      la corretta conservazione del cibo

           -      realizzazione di un ricettario con gli avanzi

·     impronta ecologica:

           -      cos’è e quanto le nostre scelte alimentari influiscono su di essa (quanto il nostro carrello della spesa impatta sull’ambiente, non soltanto per l’alimento scelto ma anche

                 per il processo della sua produzione, per le condizioni di chi lo produce, per il suo imballaggio e per il suo trasporto)

·     realizzazione di un orto nel parco della scuola;

·     educazione alimentare e del gusto attraverso i sensi:

            -      scoperta delle funzioni sensoriali attraverso il cibo usando l’assaggio di alcuni alimenti per scoprire la sensorialità del cibo;

            -      attenzione alle percezioni, attraverso l’utilizzo dei sensi, “scomponendole”, utilizzando, come guida, schede e test di degustazione: gusto, olfatto, sensazioni di tipo

                 tattile e uditivo, i sapori, il significato del gusto (vista, gusto senza e con olfatto, consistenza, croccantezza, palatabilità, interferenza della vista sull’olfatto, …);

            -      percezione polisensoriale: “alla scoperta di una merenda” (emozioni, memoria ed esperienza);

            -      tendenze, influenza della pubblicità, cambiamenti e persistenza di modelli nelle scelte alimentari;

·     principi nutritivi, piramide alimentare e fabbisogno energetico:

-    significato della parola benessere, in relazione ad una dieta sana ed equilibrata, rapportata alla piramide nutritiva, associato al fabbisogno e al consumo energetico

     quotidiano.

         i      

 

 

 

 

Questo sito utilizza cookie tecnici.
Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie.

Cookie